Lions loghi

The International Association of Lions Clubs (più in breve: Lions Clubs International, o anche L.C. International) è la più grande associazione umanitaria al mondo, con circa 47mila Club, 1,4 mln di iscritti sparsi per oltre 200 Paesi in giro per il mondo, tutti accomunati dal motto “We Serve” (“Noi serviamo”)*.

La struttura conta diverse articolazioni, tra cui la Fondazione internazionale (LCIF) e oltre 5.700 associazioni giovanili – i Leo Club – nei cinque continenti.
Sin dall’anno della nostra fondazione avvenuta nel 1917, abbiamo dimostrato che dove c’è bisogno, lì c’è un Lion. La solidarietà è importante per i Lions.
Il nostro motto è “We Serve” e i Lions traducono queste parole in azione quotidianamente.

Siamo uomini e donne premurosi che, insieme, fanno la differenza nelle comunità. Crediamo che insieme possiamo fare molto di più di quello che potremmo fare da soli.
I Lions sono al servizio delle cause umanitarie globali.
Ogni giorno, in ogni modo, i Lions investono il loro tempo, il loro talento e le loro risorse nella comunità dove vivono, lavorano e svolgono i service.

* Fonte: Sito Lions Club International https://www.lionsclubs.org/.
Tutte le informazioni riportate su questa pagina sono tratte dal sito istituzionale del L.C. International, qui sopra riportato.

Crediamo che non ci sia una sfida che non possa essere superata se restiamo uniti per realizzare opere di bene. Del bene di cui è simbolo il Leone, le cui principali caratteristiche sono: il coraggio, la forza, la vitalità e la fedeltà.
Le lettere che compongono il nome “LIONS” costituiscono la sintesi del nostro impegno: Liberty, Intelligence, Our Nation’s Safety (Libertà, Intelligenza e Sicurezza del nostro Paese).

Primo LC

* Figura 1. Il primo L.C. fondato da Mr. Melvin Jones (1917)

“Non si può andare tanto lontano finché non si inizia a fare qualcosa per il prossimo”, erano queste le parole usate dal fondatore Melvin Jones per incoraggiare i suoi amici a guardare oltre i loro interessi e dedicarsi al miglioramento della comunità.

Melvin Jones era un assicuratore, socio del Business Circle di Chicago, un sognatore ed un uomo d’azione che ha fornito la capacità organizzativa, la tenacia e l’energia necessaria per gettare le fondamenta dell’organizzazione che Lions Clubs International è oggi.

Era il 7 giugno 1917 il giorno in cui, a Chicago, in Illinois (USA), si svolgeva la prima riunione organizzativa dell’Associazione.
Nell’ottobre dello stesso anno, a Dallas, in Texas, USA, si svolgeva la prima Convention, durante la quale veniva eletto, come primo Presidente, il Dott. William Woods di Evansville, Indiana (USA). Il giovane Melvin Jones assumeva la carica di Segretario e Tesoriere e veniva autorizzato a stabilire la sede centrale a Chicago. L’associazione dapprima si estende sul territorio statunitense.

1920: l’Associazione dei Lions Club diventa internazionale, con una prima costituzione di un Lions Club (d’ora in poi L.C.) in Canada.

1925: prende avvio la campagna contro la cecità, grazie allo spirito coraggioso della scrittrice e attivista sordo-cieca Helen Keller nella quale i Lions si fanno “paladini dei ciechi nella crociata contro l’oscurità”. Questa diventerà uno dei principali service in cui ancora oggi si spendono migliaia di L.C. in giro per il mondo.

1927: L’espansione continuava con la nascita di nuovo club in Messico.

1930: per permettere alle persone non vedenti di muoversi in modo più sicuro, il Lion George Bonham dipingeva un bastone di bianco con una fascia rossa, un’innovazione in uso ancora oggi.

1939: i soci del Lions Club Detroit Uptown trasformavano una fattoria in una scuola di cani guida per contribuire a rendere popolare l’idea dei cani guida.

1945: L.C. International offre il proprio contributo alla creazione della sezione ONG delle Nazioni Unite, per un periodo di pace certo e duraturo nel mondo. La collaborazione con le agenzie dell’ONU continua anche oggi. Ogni anno, infatti, la Giornata Lions con le Nazioni Unite offre ai Lions l’opportunità di dimostrare come l’ONU e i Lions possano continuare ad aiutare chi è in difficoltà su scala globale.
Nascevano altri clubs: nel 1947 in Australia, nel 1948 in Svezia, nel 1949 nelle Filippine

1950: erano 400.000 circa i Lions presenti in 31 Paesi.

1951: nasce il primo L.C. italiano a Milano (L.C. Milano Host), grazie allo stimolo del L.C. Lugano, da quel momento suo gemellato.

1953: veniva costituito un club in Marocco e nel 1957 in Antartide.

1957: Nascono i Leo! Volto a fornire ai più giovani una via di sviluppo personale attraverso il volontariato e il servizio al prossimo. Oggi, si contano più di 175.000 Leo e 7.000 Leo Club in oltre 140 Paesi nel mondo.

1968: Nasce la Lions Clubs International Foundation (di seguito anche “LCIF), volta a supportare gli sforzi dei L.C. nel servire le comunità localmente e globalmente, attraverso donazioni e progetti umanitari. Da allora, con oltre un miliardo di dollari USA di contributi elargiti, milioni di persone in tutto il mondo, hanno ricevuto un aiuto in progetti umanitari sia a livello mondale che locale su larga scala.
I Lions attraverso la fondazione vanno incontro ai bisogni delle comunità locali e globali offrendo una speranza per un domani migliore.

1977: il Lion Jimmy Carter diventava Presidente degli Stati Uniti.

1990: Sightfirst. L.C. International lancia una campagna per il ripristino della vista e la prevenzione dalla cecità su scala globale. Una prima campagna raccoglie più di 346 mln di dollari, una seconda, nel 2005 ne raccoglie altri 205.
2015: “Lions turn 100!” Il centenario viene festeggiato con una grande convention proprio nella città della sua fondazione, Chicago.

102esima Convention internazionale del L.C. International (2019)

* Figura 2. Il logo della 102esima Convention internazionale del L.C. International (2019)

5-9 Luglio 2019: La consueta Convention annuale (102esima dalla fondazione), prima volta per l’Italia, ha luogo a Milano e attrae oltre 20mila persone, tra soci e accompagnatori da tutto il mondo.

Uno degli scopi di Lions Clubs, è “creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo”.

In aggiunta alla portata globale della missione di service, infatti, Lions Clubs International, promuove i gemellaggi tra i club per formalizzare le amicizie con i club di altri Paesi, conoscere culture diverse e scambiare esperienze e idee su quello che significa essere un Lion.

L’Associazione gestisce inoltre i Programmi Campi e Scambi Giovanili per formare migliaia di giovani cittadini globali, incoraggiando la pace e la promozione della comprensione internazionale.

Dopo oltre 100 anni – usando le parole dell’iscrizione alla base delle torce del Centenario, in mostra presso la sede centrale di Oak Brook, Illinois (USA) – “illuminiamo la strada che porta al nostro secondo secolo di service”.

Noi Lions operiamo attivamente, con un ampio raggio di azione, che va dall’ambiente alle problematiche dei giovani e degli anziani, dalla salute all’istruzione, dalla fame al soccorso in caso di disastri, e ci estendiamo ogni giorno nelle comunità locali, come in ogni angolo del mondo, accomunati da un forte spirito di servizio.